mercoledì 28 settembre 2011

lunedì 16 maggio 2011

Il Duomo incontra l'arte

Anche quest'anno alcuni membri del Gruppo Ianua, Lidia Dell'Ajra Mengoli, Itala Gasparini e Michele Pinco hanno partecipato alla mostra/mercato Il Duomo incontra l'arte.






Elena Checchi

domenica 13 marzo 2011

Turchia

La scorsa settimana sono stata nella  Turchia che si affaccia sull'Egeo.
Bellissimi luoghi dove si trovano le splendide città greco-romane di Myra, Hierapolis, ed Efeso.
Ci sono molti resti architettonici ben conservati. Ecco la “ Biblioteca di Celso”.


Prevedo già una prossima serie di quadri su questi temi.........

Itala Gasparini

Un cucchiaio di cioccolata

Posso offrire  “ UN CUCCHIAIO DI CIOCCOLATA”
Ecco il titolo di questo quadro che è stato selezionato per la mostra-concorso “ CIOCCOLITALIA” a Rivarolo Canavese dal 13 al 20 marzo.


Itala Gasparini

mercoledì 2 marzo 2011

Al gran completo


Inaugurazione mostra Casualità e Progetto
Galleria Open Art Milano
01 Marzo 2011

Elena Checchi

martedì 1 marzo 2011

Gruppo IANUA in mostra da Open Art

Il Gruppo Ianua, da oggi 01 marzo 2011 fino a giovedì 31 marzo 2011 sarà in mostra alla Galleria Open Art in Corso Buenos Aires a Milano.
Vi aspettiamo numerosi a visitare la nostra esposizione.

Elena Checchi.

martedì 18 gennaio 2011

Ci presentiamo

Eccoci qua, ci vogliamo presentare con un bel video......Buona visione a tutti!!!

video
Elena Checchi

Museo del '900

Ciao a tutti,
domenica sono andata a vedere il museo del '900 che hanno aperto a Milano in piazza duomo, per chi non è ancora andato a dare un'occhiata sarebbe il caso di farlo prima di febbraio dato che è ancora gratis e vi posso assicurare che ne vale veramente la pena.


C'è un pochino di fila però si può attendere.
Vi lascio anche il sito internet dove poter vedere orari e quant'altro: http://www.museodelnovecento.org/.
Dopo il giro del museo, che oltre ad avere delle opere meritevoli, possiede anche un allestimento architettonico bellissimo, ho fatto un giro nel book shop e ho notato che è molto molto fornito.
Io mi sono comprata due libri meravigliosi che era da tempo che mi volevo comprare ma quando sono stata alla Tate Modern, l'avevo trovato solo in inglese e non avevo voglia di fare tanta fatica per leggere.
I libri che ho comprato sono:

Il cavaliere azzurro di Wassily Kandinsky e Franz Marc


Sguardi sul passato di Wassily Kandinsky.


Buona serata a tutti e soprattutto buon giro se andrete al Museo del '900,

Elena Checchi.

venerdì 14 gennaio 2011

Casualità e progetto

Come in una ricetta, l'attività di un artista è composta da diversi ingredienti che si combinano tra di loro in proporzioni variabili.
Tra questi ingredienti, la coppia di componenti che stanno alla base di una creazione artistica è composta dal progetto e dal caso.
In ogni artista, la combinazione in proporzioni variabili di questi due elementi costituisce la base per la nascita di un'opera d'arte.
La progettualità è legata alla sfera della razionalità, è un filtro che passa la creatività al setaccio e traduce nella materia una costruzione mentale elaborata dall'artista partendo da un dato puramente istintivo ( la cosiddetta "ispirazione").
Il progetto non toglie nulla alla spontaneità dell'ispirazione, ma è uno dei modi possibili di interpretarla.
La casualità è invece più strettamente connessa all'ispirazione, cioè al sentire dell'artista e a determinate condizioni psichiche ed emozionali.
Essa è però legata anche al modo di comportarsi della materia usata per realizzare i propri lavori.
Ogni materia infatti reagisce in maniera differente se sottoposta a diversi tipi di sollecitazioni.
entrambi gli elementi sono importanti per la creazione di un'opera d'arte e se anche in alcuni artisti prevale l'una o l'altra, ci sono nella storia dell'arte esempi illustri di entrambi i modi di affrontare la nascita di un lavoro artistico.

Elena Checchi

Eccoci qua...

Ci siamo, finalmente il nostro blog è attivo!!!
Intanto vorrei presentarmi, io sono Elena Checchi e sarò io a seguire in prima persona l'evoluzione di questo blog, perciò vedrete molte volte la mia firma nei vari post.
Oltre a me ci saranno altri artisti che fanno parte del nostro gruppo a parlare e farsi conoscere.
Abbiamo deciso di usare queste pagine per raccontare le nostre attività artistiche come se fosse un diario personale, però diviso per otto.
Ok, adesso cominciamo, vorrei farvi conoscere il motivo del nome che abbiamo dato al nostro gruppo.
IANUA: è un termine latino che significa "porta".
Nella mitologia latina, la divinità chiamata Ianus (il cui nome deriva proprio dal termine "ianua") era raffigurata bicefala, con due visi diametralmente opposti, uno per osservare l'inizio e l'altro la fine.
Non a caso, il nome del primo mese dell'anno proviene proprio dal dio Ianus e indica l'inizio, l'apertura del nuovo anno.
Ianua è u passaggio tra due luoghi diversi, una soglia da varcare per giungere in un nuovo spazio.
Allo stesso modo il nostro gruppo mette in comunicazione realtà diverse di loro e tecniche varie, dalla pittura ad olio, all'acquerello, all'uso di tecniche miste o scultoree.
Ianua simboleggia un passaggio di stato, un mutamento da uno spazio ad un altro e quindi da una condizione a un'altra.
Ianua è la possibilità di connettere due dimensioni differenti, è un momento di comunicazione, scambio, incontro.
Il gruppo è nato per mettere in comunicazione tutti coloro che vogliono partecipare alla nostra avventura, che si sentono vicini a noi per intenti e sensibilità o che semplicemente amano l'arte.
Ianua, inoltre è soprattutto un'apertura, un varco e una porta aperta sull'esterno.
Anche noi siamo aperti ad ogni tipo di collaborazione, come una porta diamo la possibilità a chi è interessato di mettersi in contatto con spazi, opinioni,dimensioni differenti.

Elena Checchi